Top

Web TV, Arriva il Primo Regolamento

La televisione via Internet, o web TV, è una delle tante novità tecnologiche entrate di prepotenza nella vita degli italiani (e non solo, ovviamente). Alcuni canali, come Repubblica Tv, sono diventati così popolari da finire sul Digitale Terrestre; altri, come i canali Rai e quelli delle emittenti private, hanno aperto le trasmissioni anche in rete.

Altri ancora, infine, nascono e muoiono ogni giorno esclusivamente sul web: ne sono un esempio gli streaming delle partite di calcio, le celebrazioni religiose via web, i canali tematici dei vari portali, e così via. Una realtà in continua espansione che ha in pochi anni catalizzato l’attenzione di un crescente panorama di pubblico tanto da veder nascere pubblicità e palinsesti alla stregua di quelli della tv tradizionale, o addirittura decoder dedicati come la Google TV.

L’Agcom emana la prima regolamentazione per Web TV

L’Agcom, ente garante per le telecomunicazioni nel nostro Paese, ha quindi pubblicato – sulla scia del decreto Romani – il primo regolamento ufficiale a cui devono attenersi le “emittenti” web. Rispetto alla bozza iniziale, è stata però adottata una linea morbida che soddisfa – almeno secondo le prime impressioni – il popolo di Internet.

La regolamentazione è infatti limitata alle sole emittenti più grosse, tagliando fuori chi ha un fatturato inferiore ai 100.000 euro annui e anche i motori di ricerca (quindi Youtube). Non sarà peraltro necessaria, almeno per ora, alcuna autorizzazione per l’esercizio dell’attività salvo l’obbligo di un pagamento di 500 euro una tantum per le tv e la metà per le radio.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273