Top

WikiLeaks Sopravvive in Svizzera

WikiLeaks, ormai popolarissimo sito web che divulga documenti segreti di Stato e salito alla ribalta delle cronache per aver diffuso comunicazioni strettamente riservate delle diplomazie USA, è stato oscurato dai suoi stessi provider ospitanti (Amazon su tutti, l’azienda è da poco sbarcata anche in Italia) – probabilmente a causa delle pressioni dei governi – ed è irraggiungibile nel suo dominio ufficiale (wikileaks.org).

Tutto ciò ha fatto letteralmente imbufalire il suo fondatore Julian Assange, attivista, giornalista e informatico australiano ricercato per stupro e vicino ad essere arrestato (ma nell’opinione pubblica aleggia il sospetto che le accuse siano state costruite per delegittimare la sua persona), che ha rilasciato pesanti dichiarazioni verso Amazon.

WikiLeaks si trasferisce in Svizzera

Fortunamente (si fa per dire), un fantomatico “partito dei pirati” svizzero ha salvato WikiLeaks dagli hacker filogovernativi e dagli oscuramenti (off downs) rimettendo immediatamente in rete il portale all’indirizzo http://wikileaks.ch.

Sembra infatti che la Svizzera, assieme alla Svezia e all’Irlanda, siano Paesi disposti a proteggere il servizio che toglie il bavaglio ai documenti di Stato, da sempre nascosti ai cittadini. Un servizio che se dà un lato mette in pratica il diritto all’informazione, dall’altro mina la stabilità delle relazioni diplomatiche e causa non pochi problemi ai governi. Si teme infatti soprattutto per le future rivelazioni, che potrebbero essere persino più scottanti di quelle attuali.

Vi ricordiamo che sul sito è possibile accedere al Cable Gate, l’archivio ufficiale dei documenti, da cui poi ricercare e visionare i singoli dispacci. Sembra inoltre che, per prevenire futuri attacchi, siano predisposti oltre 20 domini di emergenza per mantenere il sito online.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273