Top

Windows Marketplace Non Prevede Uso Di Software Libero

Microsoft non vuole software open source sul Windows Marketplace. Questo è quanto indicato dalla licenza di questa piattaforma, che è la risposta di Redmond all’App Market di Apple. Chiunque voglia fornire applicazioni per Windows, Windows Phone 7 e Xbox attraverso questa piattaforma dovrà passare attraverso questo cerchio.

Microsoft Windows Marketplace, non ci sono software liberi

L’articolo 5 del codice del Windows Market Place esclude l’uso di librerie open source, cosa molto cinica da parte di Microsoft, che invece le usa nei propri prodotti e ha anche collaborato con progetti open in passato.

La policy dice che l’applicazione non deve includere software, documentazioni o altro materiale che, in tutto o in parte, siano soggetti a una Excluded Licence, o che altrimenti possa causare il fatto che l’applicazione sia soggetta ai termini di una Excluded Licence.

Per Excluded Licence si intende il dare la possibilità agli utenti di usare, modificare e / o distribuire il software. Queste licenze prevedono, ma non sono limitate, alle licenze GPLv3, GNU General Public License versione 3, la GNU Affero General Public License versione 3 e la GNU Lesser General Public License versione 3.

E’ possibile che Microsoft sia stata costretta a prendere questa decisione dato che il software che gira sui telefoni con Windows Mobile 7 deve essere firmato.

Via www.genbeta.com

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273